Terapia miofunzionale: tutto quello che c’è da sapere

/Terapia miofunzionale: tutto quello che c’è da sapere
Terapia miofunzionale: tutto quello che c’è da sapere 2018-03-10T02:01:08+00:00

terapia miofunzionale

All’interno di quest’articolo troverete indicazioni utili a comprendere l’importanza della terapia miofunzionale (TMF)

Terapia miofunzionale: di cosa si tratta?

La terapia miofunzionale (TMF) è un programma educativo-rieducativo che si rivolge alle alterazioni delle funzioni orali.

La TMF è “nota” da più di trenta anni ed è praticata in molti paesi del mondo. Migliaia di bambini e molti adulti hanno avuto risultati efficaci e stabili nel tempo da questa terapia non invasiva, non chirurgica.

Recenti studi scientifici hanno dimostrato che l’80/90% dei casi con disordini miofunzionali orofacciali hanno ottenuto il ripristino volontario di tutte le funzioni muscolari orofacciali deviate nonché l’automatizzazione delle funzioni stesse (Hahn&Hahn, 1992 – Andretta P., 2003).

Terapia miofunzionale: la storia

Il termine fu coniato da A. Lischer nel 1912, ma la concezione moderna è frutto del lavoro di Daniel Garliner che, agli inizi degli anni sessanta, fondò l’Istituto per la Terapia Miofunzionale di Coral Gables in Florida e la “Myofunctional Therapy Association of America”, punto di riferimento e faro per i terapisti miofunzionali di tutto il mondo.

Inizialmente rivolta alla prevenzione delle recidive dopo un trattamento ortodontico, la terapia miofunzionale si è dimostrata molto utile quale complemento del trattamento logopedico e per la risoluzione di problematiche mai messe prima in relazione con essa.

Infatti, attaverso la regolarizzazione della pressione intraorale si è mostrata in grado di eliminare problemi di carattere otorino quali le otiti recidivanti e loro complicanze come la ipoacusia periferica, gli acufeni, le vertigini, ecc…ecc…

Contemporaneamente, attraverso il ripristino della respirazione nasale, si è mostrata in grado di far regredire le infiammazioni adenoidee e tonsillari.

Anche l’apparato digerente subisce i benefici effetti della rieducazione della deglutizione attraverso la scomparsa dell’aerofagia, caratteristica della deglutizione scorretta, ed attraverso la regolarizzazione della motilità intestinale.

Le ultime ricerche si sono poi rivolte allo studio dei benefici sulla postura generale e dei cambiamenti dell’appoggio podalico che la rieducazione della deglutizione ed il riequilibrio muscolare connesso riescono ad ottenere in tempi a volte estremamente rapidi, ed all’approfondimento delle correlazioni tra la funzione linguale e le problematiche ormonali e già si profila una nuova frontiera, quella dei rapporti tra lingua e funzione cerebrale.

Le alterazioni delle funzioni orali

La terapia logopedica delle alterazioni delle funzioni orali si occupa di:

  • Respirazione orale (a bocca aperta)
  • Deglutizione deviata (deglutizione atipica) : problemi di masticazione – deglutizione dei cibi liquidi e/o solidi
  • Alterazioni dell’articolazione verbale fonatoria: la distorsione dei suoni: /s/ di sole, /s/ di rosa, /z/ di tazza, /z/ di zaino in cui la lingua può fuoriuscire o interporsi tra i denti
  • Palato alto e stretto
  • Crescita anormale dei denti (malocclusione)
  • Vizi orali (succhiamento del dito, delle dita, del ciuccio, perdurare dell’alimentazione attraverso la tettarella del biberon)
  • Scarso controllo e coordinazione muscolare orofacciale
  • Anormale postura linguale a “riposo”
  • Difficoltà di mantenere l’attenzione e concentrazione
  • Problemi posturali legati alle alterazioni sopracitate

Terapia miofunzionale esercizi

Al’interno del kit Paki 43 troverete un libretto contenente le istruzioni con il training degli esercizi da eseguire in funzione della sequenza specificata.

  • Esercizi base con gli elastici
  • Esercizi con i bottoni
  • Esercitazione bilabiale
  • Lista parole specifiche (allegata nella confezione)
  • Carte motivazionali (allegate nella confezione)

Di seguito il video della terapia miofunzionale Andretta (metodo Andretta)

 A che età si può iniziare la terapia logopedica?

L’età non è un fattore determinante per iniziare la terapia miofunzionale.

Molto importante è il grado di motivazione per ottenere il risultato. In questo senso, il logopedista è in grado di motivare i soggetti di tutte le età.

I bambini di 3/4 anni possono trarre beneficio da un bilancio logopedico per verificare se sono “pronti” ad eliminare i vizi di succhiamento, compreso l’uso prolungato della tettarella del biberon.

È molto importante correggere precocemente queste modalità viziate in quanto solo così di possono prevenire problematiche secondarie decisamente più gravi.

I bambini di 7/8 anni sono abbastanza coscienti per ricevere una terapia logopedica completa.

Anche gli adolescenti e gli adulti possono beneficiare di tale terapia, per esempio nel trattamento del dolore dell’articolazione temporo-mandibolare, prima e dopo un intervento chirurgico maxillo-facciale, dopo recidiva di un intervento ortodontico oppure in caso di difficoltà di adattamento dopo un intervento ortodontico.

Perché scegliere Paki 43 per la terapia miofunzionale?

Paki43 è un ausilio per la terapia miofunzionale degli squilibri orofacciali, consigliato dai migliori logopedisti e riunisce tutti i pezzi necessari per l’applicazione della terapia miofunzionale che l’esperienza pluriennale ha dimostrato idonea nelle condizioni per cui è stata messa a punto.

Dove si può acquistare il kit Paki 43?

Il kit Paki43 si può acquistare soltanto online, basta compilare l’apposito modulo d’ordine nella sezione SHOP di questo sito.